Adeguamento Statuto società partecipate. Richiesta trasmissione atti

iconapdf

Il D.lgs. n. 175/2016 ha riordinato la legislazione sulle società partecipate dalla pubblica amministrazione, disponendo tutta una serie di abrogazioni di norme il cui ordinamento era divenuto sempre più arduo per gli operatori del settore.

Per i Comuni, e più in generale per le pubbliche amministrazioni, si avvicina la prima scadenza importante, quella del 31/12/2016, fissata dall’art. 26, entro la quale gli Statuti delle società a controllo pubblico (art. 2, comma 1, lettera m) del TUSP) devono essere aggiornati alle nuove disposizioni.

Gli aggiornamenti da approvare entro il 2016 non sono << automatici>> , ma richiedono ai soci l’esercizio di un minimo di discrezionalità, ragion per cui appare ineludibile (salvo i rari casi di piena conformità dello statuto vigente alle nuove norme) il passaggio deliberativo nei Consigli comunali, come previsto dall’articolo 42, comma 2, lettera e) del Dlgs 267/2000 e la successiva approvazione delle modifiche nell’assemblea straordinaria della società, da convocare entro il 31 dicembre.

Alla luce di quanto esposto, si ritiene che, nella pratica, l’onere di elaborare la proposta delle modifiche statutarie ricada sull’organo di amministrazione di codesta spett.le Società, ovviamente in stretto raccordo con le amministrazioni socie.

Si resta in attesa, pertanto, delle disposizioni all’uopo intraprese dalle Vs società, al fine di poter procedere ai necessari adempimenti di legge. Si dispone altresì la pubblicazione della presente sul sito istituzionale dell’ente nella sezione “Amministrazione trasparente”, sub sezione “enti controllati” ai sensi e per gli effetti del D. lgs n. 33/13 ed ss.mm..ii..

Tanto si doveva per quanto di propria esclusiva competenza ed in un’ottica di vs buon governo Roccapiemonte, 27.12.2016

Il Segretario comunale
Dr.ssa Ornella Famiglietti

iconapdf allegato