Permesso di seppellimento

Stato Civile    0 Commenti     27/09/2013

Responsabile del procedimento/provvedimento finale: dott.ssa Amanda Di Meo

Descrizione del procedimento

Come si richiede :
L’ Ufficiale di Stato Civile che ha redatto l’ atto di morte rilascia l’ autorizzazione alla sepoltura solo dopo che la morte è stata accertata dal medico necroscopo (o da un altro delegato sanitario) e dopo che sono trascorse 24 ore dal decesso, fatti salvi casi particolari quali per esempio: morte improvvisa, dubbi di morte apparente, ecc.. per i quali il medico necroscopo può prevedere un periodo di osservazione sino a 48 ore. 
Le funzioni del medico necroscopo sono espletate da un medico nominato dall’AUSL competente.
Negli Ospedali tali funzioni sono svolte dal Direttore Sanitario o da un medico da lui delegato.
La visita del medico necroscopo non può avvenire prima delle 15 ore dal decesso, fatta eccezione per i casi previsti dal regolamento di Polizia Mortuaria D.P.R 285/1990, quali per esempio: 
– Accertamento della morte mediante ausilio di strumenti previsti dalla legge
– Decapitazione, maciullamento
– Malattie infettive.
In caso di morte violenta (incidente, suicidio, omicidio ecc..) o qualora vi sia indizio o sospetto di reato, non può essere rilasciata autorizzazione alla sepoltura se non a seguito di specifico nulla osta rilasciato dall’ autorità giudiziaria.
L’autorizzazione al seppellimento viene in genere richiesta all’ Ufficiale di Stato Civile dall’ impresa di pompe funebri incaricata dai congiunti del defunto per seguire il servizio funerario.

Spese a carico dell’utente :
Gratuito

Dove rivolgersi :
Ufficio Stato civile- PEC: comunerecale@pec.it

Sig. Letizia Lucia – tel. 0823/461021 – fax 0823/461010

Riferimenti legislativi (Normativa): 

D.P.R 3/11/2000 n. 396D.P.R 10/09/1990 n. 285

Torna all'inizio dei contenuti