Immigrazione: iscrizione anagrafica stranieri extracomunitari

Anagrafe    0 Commenti     26/09/2013

IMMIGRAZIONE: ISCRIZIONE ANAGRAFICA STRANIERI EXTRACOMUNITARI

Responsabile del procedimento/provvedimento finale: dott.ssa Amanda Di Meo

Descrizione del procedimento

Cos’è :

Il cittadino straniero extracomunitario in possesso di un permesso di soggiorno o carta di soggiorno ha diritto/dovere all’iscrizione anagrafica presso il Comune di residenza.
Per ottenere la residenza occorre presentarsi entro 20 giorni dal trasferimento da un altro Comune o dall’estero, all’Anagrafe del Comune di residenza con i seguenti documenti:
–   il passaporto

  il permesso di soggiorno non scaduto oppure la  ricevuta della richiesta di rinnovo del permesso scaduto oppure altro documento attestante la regolarità del soggiorno

          il codice fiscale.


Entro 6 mesi dalla scadenza del permesso di soggiorno o della carta di soggiorno, gli stranieri iscritti all’Anagrafe hanno l’obbligo di rinnovare la dichiarazione di dimora abituale unendo fotocopia del nuovo permesso di soggiorno o la ricevuta del rinnovo, pena la cancellazione dall’Anagrafe della popolazione residente e la segnalazione all’autorità giudiziaria per reato di clandestinità in caso di omessa attivazione delle procedure di rinnovo del permesso.

Note sui nuclei familiari:

– se l’iscrizione o il cambio di residenza riguarda l’intero nucleo familiare, la dichiarazione può essere fatta da qualsiasi componente maggiorenne, il quale presenta i permessi di soggiorno di tutti gli altri componenti. Se si va ad abitare presso un altro nucleo familiare, occorre il consenso di una persona maggiorenne del nucleo che si raggiunge.

Note sui possessori di patente di guida:

– se chi si trasferisce o cambia residenza è titolare di patente e/o carta di circolazione italiane, deve aggiornare la nuova residenza sui documenti di guida deve indicare il numero della patente, data e luogo del rilascio e gli eventuali numeri di targa sul modula di richiesta di residenza.

INDICAZIONE DELLO STATO CIVILE DEI CITTADINI STRANIERI

All’atto della presentazione dell’istanza per l’iscrizione anagrafica relativa a cittadini stranieri, se questi sono coniugati/divorziati/vedovi e vogliono l’indicazione dello stato civile corretto, devono obbligatoriamente esibire atti, tradotti e legalizzati dall’autorita’ diplomatica competente (salvo specifiche Convenzioni tra l’Italia e il paese interessato).

CANCELLAZIONE DALLE LISTE DELL’ ANAGRAFE : Lo straniero viene cancellato dalle liste anagrafiche, oltre che per motivi già previsti per cittadini italiani, anche nei casi di mancato rinnovo della dichiarazione di dimora abituale nel Comune, trascorso un anno dalla scadenza del permesso di soggiorno o della carta di soggiorno.

A chi è destinato : A tutte le persone straniere che si trovano nel territorio del Comune

 

Riferimenti legislativi (Normativa): Decreto legislativo n. 286 del 25 luglio 1998 ( art. 29) – Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’ immigrazione e norme sulla condizione dello straniero. Decreto del Presidente della Repubblica n. 394 del 31 Agosto 1999 ( art. 15) – Regolamento recante norme di attuazione del testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’ immigrazione e norme sulla condizione dello straniero.

Dove rivolgersi:

Ufficio Anagrafe – via Roma n.16-
PEC: comunerecale@pec.it

Sig.ra Di Rauso Raffaela: 0823/461020 – fax 0823/461010

Torna all'inizio dei contenuti