Carta d’identità

Anagrafe    0 Commenti     26/09/2013

RILASCIO CARTA D’IDENTITA’

Responsabile del provvedimento finale: il Sindaco in qualità di Ufficiale d’Anagrafe –  Sig. Vigilante Elpidio – Sig. ra Letizia Lucia

 Descrizione del procedimento

Cos’è:La Carta d’identità è un documento di riconoscimento che può essere rilasciato alle persone residenti nel Comune o che sono temporaneamente dimoranti (in tal caso previo nulla osta del Comune di residenza).

Dal 14 maggio 2011 (D.L. 70del 13/05/2011) la carta d’identità può essere rilasciata anche ai minori di 15 anni, ma ha una validità differenziata a seconda dell’età del titolare nel seguente modo:
da 0 a < 3 anni: 3 anni

da 3 a < 18 anni: 5 anni

> 18 anni: 10 anni

Per i cittadini italiani maggiorenni che lo richiedono e rendono le necessarie dichiarazioni di assenza di cause ostative, può avere anche validità per l’espatrio nei Paesi che la riconoscono come titolo equipollente al passaporto.

Per conoscere l’elenco aggiornato di tali Paesi si consiglia di consultare il sito: www.viaggiaresicuri.it oppure di contattare la Questura – Ufficio Passaporti.

Per i cittadini minorenni (minori di 18 anni) o interdetti, la carta d’identità può essere resa valida per l’espatrio con l’assenso di entrambi i genitori o del tutore (qualità che può essere anche autocertificata) o nulla osta del giudice tutelare. In caso di rifiuto all’assenso da parte di un genitore, è possibile supplire a ciò mediante l’autorizzazione del Giudice Tutelare. In caso di genitori separati legalmente, divorziati, celibi o nubili, l’autorizzazione del Giudice Tutelare non è però necessaria quando il richiedente abbia l’assenso dell’altro genitore o quando sia titolare esclusivo della potestà sul figlio. (Legge 1185 del 21/11/67 art. 3 comma b).

Il D.L. n. 1/2012 ha stabilito che nella carta d’identità valida per l’espatrio rilasciata ai minori di quattordici anni si può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci. L’uso della carta ai fini dell’espatrio dei minori di anni quattordici è subordinato comunque alla condizione che essi viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato, in una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione all’espatrio, il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori vengono affidati. Tale dichiarazione deve essere convalidata dalla Questura o dalle autorità consolari in caso di rilascio all’estero.

Il D.L. n. 112/2008 del 25 giugno ha prolungato la validità della carta d’identità da 5 a 10 anni. Nel caso di documento che compia la scadenza quinquennale a far data dal 26 giugno 2008 l’Ufficio Anagrafe procederà alla convalida del documento originale, apponendo un timbro sul retro della carta.

Il rinnovo della carta d’identità può essere richiesto a partire dal 180° giorno precedente la scadenza.
Il D.L. n. 5/2012 ha stabilito che le carte d’identità rilasciate a partire dal 10/02/2012 riporteranno la scadenza corrispondente al giorno del compleanno del titolare successivo alla scadenza decennale altrimenti prevista per il medesimo documento.

Come si richiede:

E’ necessario presentarsi personalmente allo sportello con:

–  3 fotografie recenti a mezzo busto, uguali, senza copricapo, su sfondo bianco. Le foto devono essere stampate su carta fotografica, non possono essere utilizzate foto ottenute attraverso sistemi di stampa elettronica su carta termica poiché potrebbero essere soggette a deterioramento;

– documento di identificazione. Nel caso in cui la persona sia sprovvista di documento, l’identificazione viene effettuata attraverso la dichiarazione di identità della persona resa da 2 testimoni.
Consegnando questi documenti la carta d’identità viene rilasciata direttamente all’interessato, attendendo il tempo necessario alla redazione.

Se si vuole il documento valido per l’espatrio occorre sottoscrivere, sul modello fornito allo sportello, la dichiarazione che non ci si trovi in alcuna delle condizioni ostative previste per il rilascio del passaporto.
Per i cittadini stranieri residenti, la carta d’identità viene rilasciata “non valida ai fini dell’espatrio “. Oltre alla documentazione prevista per i cittadini italiani, occorre presentare, in originale, il permesso di soggiorno in corso di validità o la ricevuta del rinnovo.

Per i minori di anni 18, oltre alle fotografie come sopra indicato, è necessaria la presenza di entrambi i genitori se la carta di identità deve essere valida per l’espatrio. Se un genitore non può essere presente deve essere presentata dichiarazione di assenso utilizzando il modulo allegato in facsimile, firmata e inviata, anche via fax, unitamente a fotocopia del documento di identità. 

Se la Carta di identità non serve per l’espatrio basta anche un solo genitore.
In caso di furto o smarrimento della Carta d’identità è necessario presentare la denuncia, in originale, rilasciata dall’autorità di Pubblica Sicurezza (Questura) o dai Carabinieri.

Tempi:
Non oltre 48 ore dalla richiesta.

Spese a carico dell’utente:

Carta identità: € 5.42.

Modulistica allegata.

Dove rivolgersi :

Sportello Ufficio Anagrafe del  Comune di Recale – Via Roma n.16, Tel. 0823/461015 – Fax 0823/461010
PEC: comunerecale@pec.it

 

Torna all'inizio dei contenuti