AUTORIZZAZIONE ALLA CREMAZIONE

Stato Civile    0 Commenti     26/09/2013

Responsabile del procedimento/ provvedimento finale: dott.ssa Amanda Di Meo

 Descrizione del procedimento

 Chi può richiederlo:

La volontà alla cremazione del defunto può risultare da:
– testamento olografo, pubblicato da un notaio
– testamento reso e depositato da un notaio
– certificato d’iscrizione del defunto ad un’associazione che abbia tra i propri fini la cremazione dei cadaveri dei propri associati.
In mancanza della volontà espressa in vita dal defunto in una delle forme di cui sopra, i familiari possono presentare una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà in cui attestano che il congiunto in vita aveva manifestato volontà in tal senso.
I familiari che possono sottoscrivere tale dichiarazione sono:  il coniuge, o, in mancanza, i parenti prossimi fino il 6° grado individuati dagli articoli 74, 75, 76, 77 del Codice Civile.
Tale dichiarazione può essere resa innanzi all’Ufficiale di Stato Civile da parte dei parenti muniti di documento di riconoscimento ovvero inoltrata anche via fax con allegata la copia dei documenti medesimi.
Se ci sono più parenti dello stesso grado, la dichiarazione deve essere resa da tutti.
N.B. Per rendere dichiarazione sostitutiva è possibile ritirare il modulo presso l’Ufficio di Stato Civile.Nel caso di cittadini stranieri l’autorizzazione per la cremazione va rilasciata sulla base delle norme che regolano la cremazione nello Stato di appartenenza del defunto, in applicazione delle disposizioni previste dal diritto internazionale privato. Va pertanto acquisita una dichiarazione rilasciata dalle autorità nazionali del defunto da cui risultino le norme di diritto applicabili ai fini del rilascio della prescritta autorizzazione alla cremazione.

 Come si richiede :

La richiesta di cremazione di salme non ancora tumulate/inumate deve essere presentata all’Ufficio di Stato Civile del luogo di decesso, con il certificato attestante la morte per cause naturali.  Tale certificato deve essere redatto dal medico necroscopo e autenticato dal Coordinatore sanitario.
In caso di morte improvvisa o sospetta, è necessario il nulla osta dell’Autorità Giudiziaria. Alla domanda si deve allegare il documento che attesti la volontà alla cremazione.
In caso di cremazione di salme già tumulate la richiesta di autorizzazione deve essere presentata al Servizio Cimiteriale.

Tempi:

I tempi dipendono dal periodo necessario per l’acquisizione dei documenti.

Dove rivolgersi : Ufficio Stato civile- PEC: comunerecale@pec.it

Sig. Letizia Lucia – tel. 0823/461021 – fax 0823/461010 Riferimenti legislativi (Normativa): 

D.P.R. 285/90; L. 130/01; L.R. 19/2004

Allegati:

cremazione-parenti.pdf (15.11 KB)

MODULO-RICHIESTE-CREMAZIONE.pdf (23.21 KB)

Torna all'inizio dei contenuti